Tattoo colorati ed inchiostri tatuaggi, allergie e problematiche

tattoo colorati

I tattoo colorati portano ad allergie? Portano ad infezioni? Un inchiostro tatuaggi può creare problemi alla pelle? Molte persone e molti medici mettono in correlazione il tatuaggio con le infezioni, le allergie e chi più ne ha più ne metta, per questa ragione è bene fare chiarezza su questa materia.

Tattoo colorati e salute

  • Farsi un tatuaggio colorato è pericoloso?
  • Esiste l’intolleranza all’inchiostro rosso tattoo?
  • Intolleranza all’inchiostro e tatuaggio sono problemi reali o no?

Se si apre una qualunque pagina online per cercare questi argomenti emergono almeno 20 opinioni differenti.

Quando si parla del primo tatuaggio certamente ascoltare determinati ragionamenti secondo cui ogni inchiostro per tatuaggi sia tossico e che in ogni caso le reazioni allergiche ci saranno non solo può frenare una persona dallo scegliere consapevolmente ciò che fare sulla sua pelle ma può anche instillare paura.

E spesso si tratta proprio di storie al limite dell’inverosimile, spaventose oltre ogni misura che comunque a conti fatti riguardano una percentuale bassissima di chi si tatua e che spesso con il tatuaggio c’entrano poco o niente e questo è bene dirlo per fare chiarezza sul tema. Per queste ragioni è bene andare a scavare nell’argomento per vederci chiaro. Partiamo andando a vedere i diversi tipi di allergie che non sempre sono attribuibili agli inchiostri impiegati e quindi ai tattoo colorati, alle macchinette o agli aghi talvolta è il lattice impiegato per rivestire le mani del tatuatore a causare le allergie, per l’igiene chi esegue un tatuaggio mette un guanto che però può causare in rare circostanze una reazione allergica.

Gli inchiostri raramente hanno invece causato reazioni allergiche e si parla infatti di percentuali bassissime, ma c’è comunque da dire che gli inchiostri dai colori accesi sono quelli che potenzialmente possono creare maggiori problemi anche se – come detto – le percentuali sono basse. Se comunque avete dei dubbi potete rivolgervi allo stesso tatuatore che vi inviterà a fare un test preliminare con i colori del tatuaggio così da fugare ogni dubbio.

Allergia inchiostri tattoo e la gamma dei colori per tatuaggio

tattoo coloratiIl colore con minor possibilità di rigetto e/o di allergie manifestabili è il nero o nero-blu, mentre il rosso come abbiamo detto è quello che espone a maggiori problemi vanno considerati sempre di lieve entità. Attualmente tutti i colori impiegati nel tatuaggio professionale sono ipoallergenici anche per via del fatto che l’interesse dei tatuatori stessi era coinvolto e sempre presente sul tema, quindi vi basta rivolgervi ad un professionista del settore e saprete che sarete nelle mani giuste per non subire alcun tipo di reazione se non quella della cicatrizzazione di una ferita perché anche questo è un tatuaggio e dovrebbe essere solo ciò in mani esperte e professionali.

Esperte del settore all’estero (in questo caso negli States) sostengono che allergie e tatuaggi sono connessi, ma non come molti pensano a causa esclusiva degli inchiostri, quanto più per un respingimento della pelle tout court, qui a seguire la traduzione di un opinione comparsa su Teen Vogue del Febbraio 2017:

Le allergie ai tatuaggi sono possibili”, dice Keith “Bang Bang” McCurdy, mente e proprietaria di Bang Bang NYC, uno studio di tatuaggi rad situato nel Lower East Side, per non parlare di una destinazione frequentata da una celebrità. “Spesso, non possiamo spiegare perché stanno accadendo, ma la tua pelle e il tuo corpo scelgono di capire che quella roba non dovrebbe essere lì, e la vogliono fuori.”

A dire il vero, gli inchiostri per tatuaggi non contengono una tonnellata di metallo come in passato, e con la FDA che si accanisce sulle normative sull’inchiostro, i produttori stanno iniziando a usare inchiostro contenente coloranti Azo. “Tuttavia, ci sono ancora alcune particelle di metallo negli inchiostri per tatuaggi”, afferma Dr Marie Leger, Assistant Professor di Dermotology presso Weil Cornell Medicine. “Alcuni studi hanno dimostrato che sono spesso contaminanti e non necessariamente prodotti intenzionali”. Ciò significa, tuttavia, che esiste ancora la possibilità di sviluppare un’allergia.

Sempre effettuando ricerche emerge che per la maggior parte delle persone, la parte peggiore di ottenere un tatuaggio è il dolore di farsi inchiostrare con la pistola del tatuaggio. Ma se scopri che sei allergico all’inchiostro del tatuaggio, quel dolore momentaneo non è l’unica cosa che dovrai affrontare.

Le allergie all’inchiostro da tatuaggio sono rare e colpiscono meno dell’uno per cento delle persone che si tatuano. Ma dovresti sapere i segni di un’allergia all’inchiostro, in modo che tu possa occupartene non appena compaiono i sintomi.

È importante considerare questo anche se il tatuaggio che stai ricevendo non è il tuo primo. Non tutti gli inchiostri per tatuaggi sono fatti con gli stessi componenti, quindi anche se il tuo primo tatuaggio è andato bene, potresti comunque avere una reazione allergica da quella successiva.

Se stai considerando un tatuaggio o ne hai uno e sospetti che potresti avere una reazione allergica all’inchiostro, continua a leggere. Tratteremo tutto ciò che è necessario sapere sulle allergie dell’inchiostro del tatuaggio, su come individuare una reazione e cosa fare al riguardo.

Che cosa è un’allergia derivante dall’inchiostro da tatuaggio?

tattoo coloratiUn’allergia all’inchiostro del tatuaggio si manifesta come una o più anomalie della pelle nel sito di un tatuaggio come risultato della reazione negativa del corpo all’inchiostro del tatuaggio. La maggior parte dei casi di reazioni allergiche sono tatuaggi con inchiostro rosso o giallo. Altri colori di inchiostro potrebbero ancora causare una reazione, ma sono molto meno propensi a farlo.

Se hai una reazione allergica all’inchiostro nel tuo tatuaggio, probabilmente si presenterà come un’eruzione cutanea rossa e pruriginosa. La tua pelle potrebbe anche sfaldarsi e assumere un aspetto squamoso. In alcuni rari casi, la tua allergia potrebbe causare la formazione di piccole protuberanze sul tatuaggio.

In conclusione quindi il consiglio è quello di effettuare dei test preliminari sulla pelle per verificare eventualmente se rientrate in quella esigua minoranza che possa sviluppare un allergia ai colori per tattoo, noi oggi abbiamo voluto chiarire una volta per tutte il tema visto che sollevare illazioni è facile, così come spaventare le persone, certo non è corretto ma è facile come detto, per cui occorre invece conoscere approfonditamente i temi prima di allarmarsi.