Scritte Giapponesi, linee e fascino assieme per il vostro tattoo

scritte giapponesi

Le scritte giapponesi sono un soggetto per tattoo che ha preservato intatto il suo fascino nel tempo, vediamo quali sono quelli più ricercati e quali le ragioni della scelta.

L’impero dei segni

Questo è il titolo di un libro che rappresenta la scrittura giapponese, in generale gli ideogrammi, come forma artistica la cui base è la linea.

Probabilmente il fascino di questa scrittura deriva dal suo livello di astrazione e dalla sua armonia, armonia che non possiedono altre tipologie di scrittura.

L’impero dei segni di Roland Barthes viene così presentato:

«Perché il Giappone? perché è il paese della scrittura: fra tutti i paesi conosciuti, è in Giappone che ho incontrato la pratica del segno piú vicina alle mie convinzioni e ai miei fantasmi, o, se si preferisce, piú lontana dai disgusti, irritazioni e rifiuti che suscita in me la semiocrazia occidentale». Dice Barthes a proposito di quest’opera, al tempo stesso notazione di viaggio (ma agli antipodi delle cronache del letterato – inviato speciale) e perlustrazione entro un intero sistema di vita. Ne è risultato un libro particolarissimo, esauriente sotto tanti punti di vista, ricco di dottrina e di fatti concreti, perché, come ricorda ancora l’autore, «il luogo dei segni non è cercato negli aspetti istituzionali ma nella città, nel negozio, nel teatro, nella cortesia, nei giardini, nella violenza. Ci si occupa di alcuni gesti, di alcuni cibi, di alcune poesie; ma soprattutto di volti, di occhi e di pennelli con cui si può scrivere, ma non dipingere, il tutto».

Si comprende come la scrittura ad ideogrammi possa aver affascinato anche l’occidente e questa opera ne è testimone, ma per riportare il discorso sul mondo della Tattoo Art, ecco qualche esempio di tatuaggi giapponesi a seguire

Scritte giapponesi: le più richieste

Per capire quali siano le scritte giapponesi maggiormente richieste occorre iniziare dai nomi in giapponese.

Una delle richieste maggiormente cercate da chi naviga online è: “come si scrive il mio nome in kanji?”. Innanzitutto, è indispensabile sapere che la maggiore percentuale di nomi può essere trascritta unicamente in alfabeto Katakana.

In sostanza i nomi propri della persona vengono sostituiti dagli Yojijukugo, si tratta in questo caso di espressioni aggregato composto da 4 kanji, che prendono una forma simile a quella di proverbi e/o massime.

Dove fare un tatuaggio scritte giapponesi

Se ci troviamo in Italia è difficile reperire un maestro in tatuaggi giapponesi, ma questo è necessario visto che molte volte le scritte eseguite non sono conosciute nel significato dal tatuatore che le esegue.

 

 

 

 

 

In pratica si deve riuscire a reperire qualcuno che esegua il vero tatuaggio giapponese. Tali maestri sono molto difficili da reperire e questo può rappresentare un problema visto che si tratta di una capacità sviluppata attraverso l’esperienza oltre che lo studio, e unicamente solo dopo diversi anni di apprendistato è possibile conseguire l’appellativo di incisore, e iniziare solo in quel momento ad incidere la pelle altrui.

Se avete scelto un tatuaggio di scritte giapponesi quindi dovete fare molta attenzione a conoscere realmente il significato della scritta stessa che andrete a realizzarvi, che sia esso un nome oppure una scritta poetica o una parola.